Sede Comunale

Descrizione

Storia del Comune

Boissano (Buinzan nella parlata locale) è un comune che si è formato attraverso aggregazioni successive. In epoca Medioevale le sole abitazioni erano alcuni cascinali di pastori, tuttora esistenti però in stato di abbandono, in quota di mezza montagna. Sono vere e proprie abitazioni residenziali e  non stagionali. Sono costituite per lo più da due fabbricati adiacenti uno ad uso abitazione ed uno utilizzato come ricovero per animali, preceduti da un piccolo cortile circondato da un muro abbastanza alto. In epoca successiva cominciarono a sorgere nuclei abitativi famigliari che erano chiamate "Ca" a cui i aggiungevano i nomi delle famiglie.
Si possono individuare almeno 12 nuclei di Cà o contrade storiche : Cà dei Pogli, Cà dei Mogli, Cà di Cavi, i Gandarini, Cà di Berruti, Cà di Bosseri, Cà di Bonfanti, i Baroni, i Sottani, il Pozzo e la Piazza.
 

Cenni geografici

Il territorio di Boissano è un centro agricolo situato tra le pendici del monte Ravinet (1061 mt.), tra i torrenti Varatella e Nimbalto.
Il territorio comunale è costituito dalle contrate storiche di Baroni, Berruti, Bonfanti, Bosseri, Cavi, Gandarini, Gandolfi, Mogli, Piazza, Pogli, Pozzo e Sottani; fanno altresì parte quei nuclei più moderni quali, Marici, Colle, Buragi, Fornaci, Ginestre, Losano, Rive, Morteo e Santa LIbera per una superficie territoriale di 8,35 kmq.

Confina a nord con il Comune di Bardineto, a sud con Borghetto Santo Spirito, ad ovest con Toirano ed ad est con Pietra Ligure e Loano.

Storia

Secondo la tradizione storia e popolare la località di San Pietrino costituì il primo insediamento del territorio boissanese. Una zona quella di Boissano che in epoca medievale venne assoggettata al vicino feudo di Toirano e, assieme, sotto le dipendente del vescovo di Albenga che delegò a rappresentanti e/o signorotti locali la diretta gestione del territorio. Nel corso del XIII secolo una serie di limitazioni imposte dal Comune di Albenga assottigliò molto il potere vescovile e la stessa autonomia dei vari borghi di Boissano, Toirano, Loano, Pietra Ligure e Giustenice.
Fu un diploma papale di Urbano VI a cedere dal 1386 questa parte del territorio, con l'eccezione del feudo di Loano che divenne contea dei Doria, nelle dirette mani della Repubblica di Genova che incluse Boissano nella podesteria della Pietra - assieme a Toirano - dotando però il borgo di statuti e regolamenti per un'autonoma gestione amministrativa.
Con la dominazione francese il territorio di Boissano, staccatosi da Toirano in una autonoma municipalità, rientrà dal 2 dicembre 1797 nel Dipartimento della Maremola, con capoluogo Pietra, all'interno della Repubblica Ligure. Dal 28 aprile del 1798 fece parte del II cantone, con capoluogo Toirano, della Giurisdizione delle Arene Candide e dal 1803 centro principale del VI cantone della Maremola nella Giurisdizione di Colombo.
Annesso al Primo Impero Francese, il territorio di Boissano dal 13 giugno 1805 al 1814 fu inserito nel Dipartimento di Montenotte.
Nel 1815 fu inglobato nel Regno di Sardegna, così come stabilì il Congresso di Vienna del 1814, e successivamente nel Regno d'Italia dal 1861. Dal 1859 al 1927 il territorio fu compreso nel VII mandamento di Loano del Circondario di Albenga facente parte della provincia di Genova; nel 1927 con la soppressione del circondario ingauno passò, per pochi mesi, nel Circondario di Savona, e, infine, sotto la neo costituita provincia di Savona. Nel 1927 il Comune di Boissano viene soppresso e aggregato al Comune di Toirano; al 146 risale una nuova autonomia comunale.

Modalità di accesso

Si accede alla struttura dal portone principale sito in Piazza Gilberto Govi, 1.

Come arrivare

Piazza Gilberto Govi, 1, 17054 Boissano SV

È necessario accettare i cookie di terze parti per visualizzare la mappa. Vai all'Informativa

Mappa

Costi

L’accesso al municipio è gratuito.

Orario per il pubblico

Consultare le schede dei singoli uffici per ricevere informazioni in merito agli orari di apertura.

Struttura responsabile

Ultimo aggiornamento: 19-07-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri